arte e cultura

Arte e cultura > Chiese

 

COMPLESSO CHIESASTICO DI SAN GIORGIO A MONTAGNA IN VALTELLINA

Il centro storico di Montagna in Valtellina ruota intorno a questo singolare complesso architettonico religioso.

 

complesso cheisastico di san giorgio a montagna
Le architetture che lo compongono, ovvero la parrocchiale di San Giorgio, l‘oratorio della Madonna del Carmine, l‘oratorio dell‘Annunciazione, la Chiesa della Beata Vergine Addolorata, l‘ossario e la casa arcipretale risalgono ad epoche diverse; l‘intero complesso sorge probabilmente sui resti di un‘antica struttura fortificata.
Per quanto riguarda la parrocchiale di San Giorgio, di grande interesse sono: il campanile datato 1510, gli affreschi del portal maggiore e, all‘interno, la pala dell‘altare realizzata dal Ceranino e raffigurante il Martirio di San Giorgio.
Sul retro della parrocchiale sorge l‘oratorio della Madonna del Carmine , eretto probabilmente per iniziativa della nobile famiglia Venosta; la semplicità della sua struttura architettonica pone in grande risalto il ciclo di affreschi del comasco Sigismondo De Magistris, una delle prime opere in stile rinascimentale realizzate in territorio valtellinese.
Da un cortile interno al complesso si accede all‘oratorio dell‘Annunciazione, costruito sopra un antico ossario; la sua facciata diventò nel 1700 la parete di fondo della nuova Chiesa della Beata Vergine Addolorata, edificata sull‘antica area cimiteriale antistante l‘oratorio.
Affacciata sulla piazza del paese e collegata al complesso chiesastico, la casa parrocchiale mostra interessanti particolari architettonici di epoca medioevale e rinascimentale; l‘edificio, che sembra risalire al XV secolo, ingloba preesistenti muri medioevali appartenuti forse ad una struttura fortificata.
Una sobria decorazione pittorica di gusto rinascimentale decora la facciata principale della casa; all‘interno sono presenti numerosi medaglioni affrescati, dedicati ai vari arcipreti che si sono succeduti ed una graziosa stanzetta interamente affrescata con motivi decorativi.
Le stanze ai piani superiori sono di particolare interesse artistico, conservando al proprio interno antichi soffitti lignei a cassettoni, mensole sagomate ed una bella stüa.

 

Condividi